Blog Fisco - Commercialista Gallarate

" Dammi tregua – dicono che le tasse sono inevitabili, come la morte.
Almeno la morte non arriva ogni anno. (John Stossel) "
Vai ai contenuti

Correttivo del Codice del Terzo settore (Dlgs 105/2018) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 210 del 10 settembre 2018

Commercialista Gallarate
Pubblicato da in Enti No Profit ·
Tags: CorrettivoTerzosettore
La recente pubblicazione del Correttivo al Terzo Settore ha innanzitutto, prorogato il termine per l’adeguamento degli statuti.
Onlus, Odv (organizzazioni di volontariato) ed APS (associazioni di promozione sociale) avranno più tempo per adeguare gli statuti alla riforma. Termine ultimo infatti il 3 agosto 2019 e ciò potrà essere deliberato con modalità e maggioranze dell’assemblea ordinaria, limitatamente alle modifiche volte ad uniformarsi alle nuove disposizioni inderogabili o ad escludere l’applicazione di nuove disposizioni derogabili.
Viene stabilito un unico limite di proventi - euro 220 mila - entro il quale sarà possibile redigere il rendiconto per cassa. In questo caso sarà possibile integrare nel bilancio quello che prima andava redatto in apposito documento, ossia l'indicazione delle attività d'interesse generale e  secondarie.
Inoltre per la rendicontazione delle attività diverse, a seconda del sistema di rendicontazione in concreto adottato (possibilità diverse se proventi inferiori a euro 220.000), è stabilito che il carattere strumentale e secondario venga documentato nella relazione di missione, o in annotazione in calce al rendiconto per cassa o nella nota integrativa al bilancio.
Altra correzione riguarda l’organo di controllo, infatti, al superamento dei limiti dell’art. 31 del Codice del Terzo settore (Cts) l'organo di controllo potrà anche fungere da organo di revisione legale dei conti, a condizione che i membri siano tutti revisori, altrimenti dovrà essere nominato un revisore esterno.
Sotto il profilo tributario, viene reintrodotta il regime originario della legge 266/1991, ossia l’esenzione dall’imposta di registro per gli atti costitutivi e per quelli connessi allo svolgimento delle attività delle Odv.
Viene modificata anche la legge sul "Dopo di noi" con effetto immediato i privati che effettuano erogazioni liberali a favore di trust o fondi speciali beneficeranno della detrazione al 35% prevista per le Odv, ma potranno continuare ad optare per la deduzione nel limite del 20% del reddito complessivo netto dichiarato (anziché il 10% delle Odv).
Dal canto loro i commercialisti sono contenti del correttivo, ma servirà un “necessario periodo di assestamento per la definizione di percorsi operativi privi di incertezze”.
Allo stesso tempo il CNDCEC  “elaborerà un aggiornamento dei propri contributi in materia di riforma del Terzo settore, per accompagnare i professionisti e gli enti che si apprestano a rivedere i propri statuti in vista del 3 agosto 2019”, nella speranza che entro tale data la riforma venga completata attraverso la “creazione e messa in funzionamento del Registro unico nazionale del Terzo settore e l’emanazione dei decreti regolamentativi essenziali per l’operatività degli enti, come per esempio in tema di definizione delle attività diverse e in materia di bilancio”.


Nessun commento


0331 782216
0331 249750 (fax)

info@commercialistagallarate.com

Studio Dr. Alleanza Luigi
Via Torino, 38
21013 Gallarate (VA)
P.Iva 02289320026


Created by Luigi Alleanza
Torna ai contenuti